GIRO D’ITALIA 2023 – ULTIMA TAPPA A ROMA – MA QUALE PERCORSO?

Era dal 2018 che il Giro d’Italia non terminava a Roma. Quest’ultima edizione fu condita da diverse polemiche per il percorso….Buche, Sanpietrini e la sciagurata decisione di “Neutralizzare” (invalidare ai fini dei tempi cronometrici) gli ultimi 7 giri del percorso romano (come se non si sapesse che la strada non era adatta ai ciclisti….. anche se ripensiamo agli anni precedenti quando il Giro del Lazio si concludeva al Colosseo e i ciclisti hanno sempre percorso quelle strade).

Ci fu comunque la vittoria allo Sprint di Sam Bennet e Chris Froome sugellò il successo con la Maglia Rosa!

Ora Roma torna ad essere la tappa finale del Giro d’Italia. Per l’edizione del 2023 la città eterna si riprende il ruolo di Capitale!

L’assessore allo sport ed ai grandi eventi Alessandro Onorato “Con l’arrivo della tappa finale del Giro, Roma torna davvero ad essere Capitale dei grandi eventi e una delle principali piazze al mondo puntiamo su un’immagine nuova, moderna e competitiva per la nostra città, in grado di generare ricadute importanti in termini turistici e di indotto economico”…… Non solo…. Si sta lavorando per portare l’ultima tappa a Roma anche nei prossimi anni a discapito di Milano e rendere Roma come Parigi per il Tour de France!

E il percorso?  Da dove si passerà? Verranno evitate le polemiche sul tragitto dell’ultima edizione?

Roma punta forte sul ciclismo …. E ieri (chi vi scrive è di Ostia) nella Pineta di Castel Fusano si sono svolti i Campionati Italiani di Ciclocross (vinti da Filippo Fontana)!

Oggi in Campidoglio si incontreranno i vertici di RCS (Storico organizzatore del Giro d’Italia) e l’Assessore Onorato per vagliare i vari percorsi studiati.

L’Unica certezza è che l’ultima tappa del Giro 2023 – il 28 maggio 2023 – si concluderà su Via dei Fori Imperiali.

Ancora Alessandro Onorato: «Il Giro d’Italia è un grande evento e Roma non solo vuole essere pronta per questo appuntamento, ma vogliamo correggere gli errori che ci sono stati con gli arrivi precedenti. La nostra idea è quella di portare la corsa verso il mare. Ci piacerebbe fare la partenza dal quartiere Eur e percorrere la via Cristoforo Colombo in direzione Castel Fusano e fare un passaggio sul lungomare e portare poi l’arrivo in centro tra piazza Venezia e i Fori Imperiali. Portare il Giro d’Italia ad Ostia vuol dire mostrare un lato meno conosciuto della nostra città. Roma è una delle poche capitali europee ad avere un mare balneabile ed è importante per noi poter mostrare al mondo anche questo scorcio della città. Allo stesso tempo daremo ai romani la possibilità di vivere uno degli eventi sportivi italiani più importanti, dal centro fino alla periferia».

La presentazione ufficiale della tappa finale della corsa rosa è fissata per il 2 febbraio in Campidoglio con il sindaco Gualtieri, l’assessore Onorato, il presidente di RCS Cairo, il direttore del Giro Mauro Vegni e il direttore generale di RCS Sport Paolo Bellino.