fbpx
Weekend

IDEE PER IL WEEKEND E IL PONTE DEL 2 GIUGNO – LAGHI NEI DINTORNI DI ROMA

Laghi più belli vicino Roma 9 laghi meravigliosi da visitare nei dintorni di Roma

Dal sito http://www.romatoday.it/ una descrizione dei 9 laghi più belli nei dintorni della Capitale. Sicuramente uno spunto per le prime gite fuoriporta post Lockdown (senza rischio assembramenti). Tornare ad uscire, respirare quel profumo d’estate che fa nascere il desiderio di una gita fuori porta. Il Lazio è ricco di bacini lacustri affascinanti, alcuni molto frequentati, altri ancora poco noti. Il lago evoca subito un senso di pace, di relax. Quello specchio d’acqua, spesso immerso nel verde, senza tanta gente, con quella leggera brezza e il buon cibo tipico delle zone e dei borghi limitrofi a Roma è proprio ciò che serve per staccare la spina.

Lago di Albano

E’ uno dei laghi più frequentati  dai romani, soprattutto da chi abita vicino ai Castelli Romani. Prende il nome da Albano Laziale ma, spesso, è chiamato (erroneamente) lago di Castel Gandolfo, poiché bagna le rive di questo centro da cui è possibile accedere al lago, sia dal borgo antico che dalla parte bassa del paese. La sua forma ellittica, la natura che lo circonda, le spiagge attrezzate, gli sport acquatici da poter praticare e gli itinerari che partendo da qui si possono percorrere, lo rendono un piacevole punto di riferimento per tutti i romani.

Lago di Nemi

Più piccolo del precedente ma non meno bello è il Lago di Nemi, anche questo tra i più vicini a Roma. Situato a 316 metri d’altezza, questo bacino lacustre bagna il pittoresco borgo di Nemi, noto soprattutto per le sue fragoline (conosciute in tutta Italia). Qui non troverete spiagge, stabilimenti, aree attrezzate, ma proprio per il suo aspetto selvaggio, vale il viaggio.

Lago di Bracciano

Ci spostiamo ora al Lago di Bracciano, un bacino lacustre dalla forma circolare, che bagna Bracciano, Trevignano Romano e Anguillara Sabazia. E’ possibile godere di questo patrimonio naturale, dunque, visitando tutti e 3 i centri sopra citati. Trascorrere una giornata al lago di Bracciano vuol dire immergersi in un paradiso fatto non solo di acqua, ma anche di salici, pioppi ed altre specie arboree che regalano ombra e fresco e che rendono questo lago adatto anche alle famiglie con bambini piccoli. Qui è possibile praticare vari sport (vela, kitesurf, windsurf, canoa) o semplicemente rilassarsi, ammirando il riposante panorama.

Lago di Martignano

Tranquillità, bellezza e rispetto dell’ambiente sono le 3 parole chiave per meglio descrivere il Lago di Martignano. Siamo ancora in provincia di Roma, non molto distante dal Lago di Bracciano di cui vi abbiamo parlato sopra, in un bacino lacustre più piccolo, ma in grado di regalare grandi emozioni. Un angolo di paradiso a circa 50 km da Roma che vi sorprenderà per cura, pulizia, tranquillità. Le spiagge sono attrezzate con tutte le comodità, ma sempre nel rispetto dell’ambiente. Potrete vivere a pieno il lago di Martignano affittando un pedalò o una canoa.

Lago di Bolsena

Il Lago di Bolsena è un altro lago che vale davvero la pena visitare nei dintorni di Roma. E’ il lago vulcanico più grande del Lazio (e di tutta Europa) e con il suo perimetro di 43 chilometri bagna Bolsena, Marta, Capodimonte tre borghi caratteristici tra i più belli di tutta la Regione. Qui staccare la spina verrà naturale, davanti alle acque lacustri tra le più pulite d’Europa. Il Lago di Bolsena è la base perfetta per una giornata di relax e sport acquatici, per un weekend in visita ai borghi nascosti del Lazio e, perché no, anche per una vacanza un po’ più lunga nei numerosi camping presenti nelle vicinanze.

Lago del Turano

Siamo in provincia di Rieti, per una gita al Lago del Turano, un lago splendido da visitare partendo da Roma. Questo bacino d’acqua cristallina è racchiuso nei Monti del Cicolano, si tratta di un lago di origine artificiale, nato nel 1939 dopo lo sbarramento del Fiume Turano. Le sponde di questo lago sono caratterizzate da insenature e piccole suggestive spiagge. Un angolo molto bello da visitare, che forse i romani non s’aspettano.

Lago di Vico

Con i vicini borghi di Caprarola, San Martino al Cimino e Ronciglione, il Lago di Vico (provincia di Viterbo) è un altro lago da segnare in agenda per trascorrere una giornata diversa, all’insegna della pace più assoluta, ma anche di quel pizzico di vita che non guasta. Si tratta di un lago di origine vulcanica, situato a 507 metri di altitudine, circondato dal Monti Cimini. A caratterizzare questo lago è la ricca flora e fauna e i piatti deliziosi che si possono mangiare nei ristorantini della zona.

Lago del Salto

Siamo in provincia di Rieti, per ammirare il più grande lago artificiale del Lazio, il Lago del Salto. Un bacino lacustre creato nel 1940 dallo sbarramento del fiume Salto con la diga omonima e la conseguente sommersione della Valle nel Cicolano. Le acque del Lago del Salto sono condivide con quelle del Lago del Turano, attraverso un canale artificiale di 9 km circa. Si tratta di un luogo turistico, con spiagge attrezzate alle quali si accede dei centri di Fiumata e Borgo San Pietro. Un luogo suggestivo e molto apprezzato anche dai romani.

Laghi Lungo e Ripasottile

Forse in pochi conoscono i laghi Lungo e Ripasottile, anche questi in provincia di Rieti. Sono situati in un’area protetta della Regione Lazio, proprio al centro della conca di Rieti, solcata dalle acque del fiume Velino. Questi due piccoli bacini di acqua sono circondati da canneti e lembi di bosco igrofilo, ai piedi del Terminillo. Quest’area è consigliata soprattutto per il birdwatching: da qui, i più fortunati, possono ammirare diverse specie di uccelli.